About

Mi chiamo Domenico Maiuri, ho 34 anni, faccio l’insegnante elementare, l’informatica è la mia passione, e pretendo di pensare con la mia testa (non crediate sia così scontato). Sapete, non è facile trovare qualcuno che, nella quotidianità, condivida i tuoi interessi, persone con cui poter discutere di altro dalla politica o dal solito pallone; per carità, non sono uno dei tanti criticoni che pensano di fare gli intellettuali “snobbando” gli argomenti “nazional popolari”, parlo anch’io di calcio. Tuttavia mi piacerebbe anche parlare del perchè “Linux è bello”, del motivo per cui è più conveniente, persino più etico, usare software libero, della ragione per la quale credo sia meglio girovagare per internet piuttosto che sorbirsi le solite lagne televisive preconfezionate. Così ho deciso di creare questo sito; uno strumento attraverso il quale alimentare quel desiderio di confronto e di dialogo che sta alla base di una costante ricerca della conoscenza. Ma questo blog è dedicato soprattutto a linux e al free software. Già, perchè pagare somme iperboliche per i prodotti dello zio Bill, quando abbiamo bello e pronto un sistema operativo stabile, funzionale, ricco di dotazione software, financo di effetti speciali, in molte cose meglio di quelli commerciali e soprattutto completamente “free” ? Perchè non dotare i computer della pubblica amministrazione, compresa la scuola, di software open source? Perchè non prendere esempio, tutti, da quella che può essere considerata la più grande esperienza di partecipazione su base volontaria della storia contemporanea? Ebbene è questa la missione di www.tuxmind.org, quella di seguire con passione ed entusiasmo le evoluzioni e i progetti delle varie comunità, senza la pretesa di cambiare il mondo ma, nell’intento di costruire, mattone su mattone, una piccola nicchia nella quale la conoscenza sia realmente accessibile a tutti.

La conoscenza di ciò che è non apre direttamente la porta alla conoscenza di ciò che dovrebbe essere. Si può avere la conoscenza più chiara e più completa di ciò che è, e tuttavia non riuscire a dedurre da questa quale dovrebbe essere la meta delle nostre aspirazioni umane. La conoscenza obiettiva ci fornisce strumenti potenti per la conquista di certe mete, ma il fine ultimo e il desiderio di raggiungerlo devono nascere da un’altra fonte.

Albert Einstein, Pensieri degli anni difficili

C’è una nuova battaglia da combattere: se Internet debba rimanere libera e gratuita, come lo è se rimane in mani pubbliche, o se debba essere controllata. Controllare Internet non è facile, ma ci sono i modi per farlo. Ci sono pochi sistemi per accedere alla Rete: se venissero privatizzati li vorrebbero controllare.

Noam Chomsky, Intervistato da Beppe Grillo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>