Background

La storia di Linux comincia da Unix, sistema creato presso i Bell Labs nel 1969 e battezzato così in ragione di un gioco di parole che ha alla base “Multics”, un altro O.S. di quell’epoca. Alla fine degli anni 70 alcuni esperti dell’Università della California iniziarono ad apportare delle modifiche al codice sorgente di Unix che comprendevano, tra l’altro, lo sviluppo delle reti TCP/IP fino a creare la versione BSD (Berkley System Distribution) il cui codice venne reso pubblico. Tuttavia dopo la cessione ad AT&T, Unix divenne un prodotto proprietario, acquistabile, utilizzabile, ma non modificabile. Nel 1984 Richard Stallman, rifiutandosi di sottostare a questa logica, decise di dare vita ad un progetto per realizzare ed assemblare da zero un nuovo O.S. di tipo Unix il cui codice sorgente fosse libero. Nacque così GNU. Altra tappa fondamentale è il raggiungimento del concetto di open source (sorgente aperto) introdotto da alcuni programmatori nel 1998 per indicare appunto il free software. Infine all’inizio degli anni ’90, Linus Torvalds, studente finlandese, iniziò ad apportare variazioni a Minix, altro O.S. di tipo Unix per pc, decidendo di intervenire sul componente principale del software alla base di Minix, il kernel, e di scriverne appunto uno proprio. Alla fine del 1991 Torvalds pubblicò la prima versione di Linux, chiamato così ancora per un gioco di parole tra Minix e il suo nome. Il resto è storia del nostro tempo.

 

[singlepic=104,320,426,,]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Linux is cool!