Samsung S Series: spazio di archiviazione disponibile insufficiente

Se il vostro Samsung fa i capricci e non vuole installare più app dal Google Play store ecco la soluzione adottata dal sottoscritto sul Galaxy Note di un collega e ripresa pari pari dal post di cui per “netiquette” posto il link. Negli smartphone samsung (non nei tablet) è presente un menu nascosto facilmente attivabile digitando il codice *#9900# sulla tastiera del telefono (questo codice funziona solo per i modelli italiani o per alcuni europei). comparirà una lista di opzioni, voi dovete fare click su “Delete dumpstate/logcat” e in pochi secondi i file inutili saranno eliminati.
Una precisazione, la memoria interessata non è quella di massa, ma la RAM dove girano le app. Per gli altri telefoni? Usate un’app come Clean Master o 1Tap Cleaner per pulire la cache memory.

Relia

iFreeMovies

Come promesso ecco il post su questa meravigliosa app che presenta una lista di film completi in italiano e in inglese presi da youtube e può contare su alcune caratteristiche particolari che la rendono davvero unica nel suo genere. In premessa tendo a precisare che il sottoscritto non ha alcun controllo sui contenuti giacchè sono postati direttamente dagli utenti di youtube, dunque non può essere responsabile in alcun modo dei contenuti suddetti, tuttavia ho provveduto ad inserire nel codice dei filtri per cercare di ridurre al minimo i rischi di visualizzazione di video indesiderati. Come dicevo l’app presenta caratteristiche particolari: quando l’utente seleziona un video iFreeMovies provvede a restituire (se il titolo è presente nel database online) informazioni sul film stesso e, dietro espressa richiesta dell’utente, può scaricarne la locandina. In più nel bel mezzo della visione vi verrà fatta una domanda inerente al video che si sta guardando circa: attori, registi, anno di uscita nelle sale.
Altre features sono presenti, ma le scoprirete scaricando l’app dal Google Play Store. Fatemi sapere cosa ne pensate, mandate commenti, opinioni, critiche, suggerimenti. Soprattutto fatemi sapere quali nuove funzionalità vorreste che implementassi (qualcuna ce l’ho già in mente, ma non voglio guastarvi la sorpresa.
Non posto immagini perchè come potete vedere sono nello slider del sito insieme ai link per il download.
Dimenticavo iFreeMovies necessita di Android 3.0 e della presenza dell’app youtube.
Buona visione!

Incrementare le prestazioni del Galaxy S Advance

Galaxy S Advance Bianco

Galaxy S Advance Bianco

Pochi giorni fa mi è capitato tra le mani un Galaxy S Advance con parecchi problemi software: lag diffusi, blocchi e reboot vari. Il proprietario: “Non me ne frega niente della garanzia, basta che funzioni”… . Così: 1. premessi di root; 2. installazione Universal Kernel Flash e Es File Explorer dal Google Play store; 3. download e installazione del kernel Cocore 6.0 (contiene la Clockworkmod recovery così da potere eventualmente flashare qualsiasi custom rom).
Permessi di root
Scaricare il file zip da qui e copiarlo sulla MicroSd del telefono.
Spegnere il telefono ed entrare nella recovery premendo contemporaneamente i tasti: Volume SU + Home + Power.
Muoversi coi tasti Volume SU e Volume Giù fino a Apply Update From External Storage e dare l’ok con il tasto Power.
Selezionare il file zip scaricato (root.zip) e dare l’ok con Power.
Attendere il completamento dell’update e riavviare il telefono selezionando prima ../ e poi Reboot System Now.

Installazione Universal Kernel Flash e Es File Explorer dal Google Play store

Installazione del kernel Cocore 6.0
Scaricate il Kernel Cocore 6.0.
Estrarre il file zip in una cartella (la chiameremo Kernel) sulla MicroSd del telefono.
Aprire Universal Kernel Flash, dargli i permessi di root e muoversi fino alla cartella Kernel in /storage/extSdCard.
Selezionare kernel.bin.md5, cliccate su Via Android (MMS / Gmail..) e su Flash Kernel Image.
Infine Reboot.

Dopo circa 5 giorni di test il Galaxy S advance di mia cognata sembra aver risolto tutti i problemi, ora è veloce, fluido e reattivo.
Naturalmente l’applicazione delle procedure appena descritte è a rischio e pericolo di chi abbia voglia di provarci. In nessun caso chi scrive può essere ritenuto responsabile di eventuali danni (difficili ma pur sempre possibili) ai vostri dispositivi.