Giufà e il cane

Giufà e il cane by maddom on GoAnimate

Onore all’immortale Augusto e alla grandezza di Roma!

E’ veramente triste vedere ogni giorno tra le miserie dell’Italia del 2014 cosa è rimasto della grandezza di Roma, ma almeno nelle occasioni come questa forse sarebbe bene ricordare che Noi discendiamo da questa grandezza.

Una fila lunga 300 metri ha riempito via di Ripetta, piazza Porto di Ripetta e lungotevere in Augusta per vedere l’Ara Pacis tornare agli antichi splendori in occasione delle celebrazioni per il bimillenario di Augusto. I marmi sono stati illuminati dalla luce dei proiettori che li hanno rivestiti dei colori originali. Semplicemente magnifico. Non trovate?
Faccio appello a chi era presente. mandateci le vostre impressioni. Saremmo lieti di poter partecipare sia pure in maniera mediata a tanta bellezza.

Novità

Questo post è il primo dopo una luna pausa, dunque mi corre l’obbligo aggiornarvi sulle novità che hanno riguardato la mia modesta persona, anche perchè insistono sull’oggetto di questo mio diario: l’amato pinguino e il robottino verde. E’ stato un intenso periodo di studio nel solco del lifelong learning. Ecco i link alle certificazioni con “signature track”conseguite durante tale periodo:

Programming Mobile Applications for Android Handheld Systems
Pattern-Oriented Software Architectures: Programming Mobile Services for Android Handheld Systems

Ho anche frequentato Creative, Serious and Playful Science of Android Apps e Computer Networks ottenendo un Honor Code.
Al momento sto frequentando Programming Cloud Services for Android Handheld Systems che fa parte di un percorso di specializzazione che comprende i primi due corsi di cui sopra e che terminerà con un “Capstone Project” e LFS101x Introduction to Linux della Free Software Foundation.
Infine ho lavorato ad un mio antico progetto che risponde al nome di iFreeMovies una bellissima app che permette la visione di film unita alla possibilità di incrementare la propria cultura cinematografica in maniera divertente. Ma di questo parlerò nel prossimo post.

I misi ill’annu

I misi ill’annu è una recita in dialetto agropastorale che si tiene a Rodì Milici in occasione del carnevale. La tradizione risale a circa un secolo fa ed è stata messa su carta dal poeta Giuseppe Trifilò. Pare che egli abbia composto tali versi sulla nave che dagli USA lo riportava in patria. Si tratta di una rappresentazione con 15 personaggi che ricoprono i ruoli di: i 12 mesi dell’anno, il re, il poeta e il viandante. Ciascuno dei mesi aspira alla corona di Re e getta in faccia (urlano proprio) al sovrano le ragioni per le quali meriterebbe tale incoronazione. Naturalmente non sveliamo il resto (guardate il video, vi assicuro è una mezz’ora spesa bene). Per finire due annotazioni: i cavalli hanno di recente sostituito gli asini, “i sciccareddi”, i quali sono stati da sempre le cavalcature degli aspiranti sovrani; la rappresentazione è “Patrimonio culturale immateriale” ed è iscritta nel “Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia” con il titolo: “I Misi ill’Annu di Rodì Milici”.
Ecco il video: