Funziona davvero!

Adesso è ufficiale. Per avere l’accelerazione 3D su Virtualbox non c’è più bisogno di vmgl. Niente più complicati passaggi di configurazione, niente più variabili da settare, hanno provveduto a tutto i tecnici di Sun, basta attivare con un segno di spunta l’ opzione Accelerazione 3D nella scheda Generale del pannello di controllo di Virtualbox (2.2.0 Beta 1 scaricabile da qui) ed avere installate le Guest Additions. Io l’ho fatto su Fedora 10 come macchina guest, mentre l’ host è jaunty alpha; et voilà:

[singlepic id=822 w=320 h=240 float=center] [singlepic id=823 w=320 h=240 float=center]

Virtualbox ha il “suo” 3D.

Finalmente è arrivato il grande annuncio da parte di Sun: Virtualbox 2.1 introduce il supporto alle OpenGL. Per la verità non è solo questo, la nuova release ha il supporto hardware alla virtualizzazzione (Intel VT e AMD-V) sui sistemi Mac OS X, un nuovo motore NAT, una nuova interfaccia di Host networking sia su Windows che su Linux, e tanto altro… .

[singlepic id=759 w=320 h=240 float=center]

Ma senza alcun dubbio la notizia più importante è quella riguardante l’ accelerazione OpenGL  per i sistemi guest. Siamo ancora in fase sperimentale, infatti, per adesso, il supporto è abilitato soltanto per Windows xp e Vista 32-bit guest, ma in un futuro non molto lontano ci si aspetta la piena compatibilità.

[singlepic id=758 w=320 h=240 float=center]

Addirittura Sun Microsystem ha programmato anche il supporto a DirectX sui guest.  Quindi, tra non molto, niente più Vmgl, ne le, devo ammetterlo, un tantino complicate configurazioni di cui ai miei post “Accelerazione 3D su VirtualBox“, “Habemus 3D su VirtualBox” e “Guida definitiva per l’accelerazione 3D su Virtualbox“; tutto funzionerà a livello nativo. E’ talmente diversa l’architettura tra questa nuova release e la 2.0 che all’installazione sulla mia macchina entravano in conflitto;

[singlepic id=757 w=320 h=240 float=center]

ovviamente ho dovuto rimuovere la 2.0 per installare la 2.1.
Per concludere, credo che, attraverso il testo e gli screenshots di questo post abbiate potuto farvi un’ idea abbastanza precisa di cosa stia diventando VirtualBox. A mio parere un serio concorrente di VMware.