Archivi tag: Cazzate

Politometro!

Non ho saputo resistere:
[SWF]http://www.kataweb.it/utility/politometro/mio_politometro.swf?avatar=10&nick=MAD&ics=10&ipsilon=11, 410, 384[/SWF]

La fantasia supera la realtà! O no?

Microsoft diventa open source. Stavolta è vero, la “truppa di zio Bill” è pronta a rilasciare il codice sorgente delle sue applicazioni. Cos’è uno scherzo? Forse, boh.., chissà… . Di sicuro è quello che ha dichiarato l’ ad di Microsoft Steve Ballmer, riportato dall’agenzia Bloomberg: “Questo passaggio è importante ed è un significativo cambiamento del modo in cui condividiamo le informazioni sui nostri prodotti e sulle nostre tecnologie“.
Da Seattle precisano anche che renderanno pubbliche 30000 pagine di documentazione finora tenute segrete.
Abbastanza gelido il commento dell’UE che fa presente come questo annuncio ne segua almeno quattro di simili.
Se mi è concesso esprimere un’opinione concordo anch’io col parere europeo. Tanto vale credere a questo:

[singlepic=344,320,240,,]

Contesa finita…

Il grande aedo scomodar, dei peones cantore degli eroi, il mitico inviato da Catania, per una “notiziuola” di sì poco valore è disdicevole alquanto; ma la esigenza della global favella che, come implacabil morsa, ci attanaglia, spinge ora noi verso cotanto ardire.
L’avete già capito, oggi sono in vena di “cazzate”, e quando “soffro” di questo stato d’animo, non riesco a dire le cose seriamente; quindi mi scuserete se continuo su questo tono e, se non lo fate, vi invito a ripassare domani.
Arrovellarsi è dunque vano, se dell’implacabile contesa uno, e uno soltanto, vincitore alfin vedrà e dell’alta definizione il formato uno resterà. Immortale!
La gloria dei posteri il premio, sì che tutti ne canteran le gesta, il cavalier “Blue ray” è oramai partito, lancia in resta, il nemico a sbaragliar.
Esultate! Cantori, aedi e menestrelli, parolai e “furbini” a taroccar l’altrui fatica, ora altro avete a parlar, di come il “Signor” Toshiba, le armi deposte a raccontar la resa, HD DVD, mesto, seppellì.
Piangete! Dei morti l’onor è cosa sacra, le funebri grida al ciel si levano, e, magari, tra un po’, una risata sulle spoglie dell’eroe scenderà ogni cosa sì chetar.
E’ il fine lieto di ogni contesa, la fiaccola al vinto, il tesoro al vincitor…