Archivi tag: client

Condividere file con nfs è meglio

Nel post precedente ho cercato di spiegare come condividere file tra due pc linuc con samba. Tuttavia questo protocollo nasce originariamente come interfaccia che permette la condivisione di risorse tra sistemi windows e linux; è quindi ovvio che quando le macchine in rete sono pc linux la scelta giusta non è più samba, tra l’altro piuttosto “pesante”, ma il protocollo appositamente sviluppato per i sistemi *nix, cioè nfs.

Ecco come ho fatto io:

Server:

  • Installazione di Nfs (sudo apt-get install portmap nfs-kernel-server);
  • condivisione delle cartelle (sudo gedit /etc/exports); per ogni cartella da condividere inserire nel file exports la seguente riga: /Condivisa/192.168.0.2(rw,sync)
  • rendere effettiva la condivisione con il comando exportfs -a
  • specificare i client a cui permettere l’accesso (nel mio caso è uno solo):
    gedit /etc/hosts.allow;
    inserire la riga portmap mountd nfsd statd lockd rquotad : 192.168.0.2 (ip del client);
  • rendere effettive le modifiche riavviando i demoni;
    sudo /etc/init.d/portmap restart
    sudo /etc/init.d/nfs-kernel-server restart;
  • creare la cartella con l punto di mount (mkdir /media/ArchivioDesktop)

Continua a leggere

Samba con airone

Il titolo, ovviamente, è la naturale versione “pinguinesca” di un mio antico post: “Gibbone a lezione di samba con vista“. Per il resto poco a che vedere. Questo “how to” ha l’obiettivo di fornire aiuto a quanti si apprestano a condividere cartelle tra due pc, uno dei quali con ubuntu 8.04. Nel mio caso c’è, appunto, ubuntu hardy sul pc desktop e gutsy sul laptop:

  1. Installare samba (sudo apt-get install samba smbfs system-config-samba);
  2. sudo touch /etc/libuser.conf (questo comando è necessario per risolvere un bug di system-config-samba che non crea il file libuser.conf);
  3. aprire Sistema–>Amministrazione–>Samba;
  4. su Preferenze–>Impostazioni server impostare i parametri come da immagini successive: [singlepic=440,320,240,,] [singlepic=439,320,240,,]
  5. ora su Preferenze–>Utenti Samba selezionare l’utente che si vuole fare accedere a samba;
  6. creare la condivisione cliccando su Aggiungi Condivisione.

Infine tre cose da sottolineare:

  • in genere non è opportuno permettere a tutti l’accesso alla condivisione, si consiglia di farlo solo con l’utente creato;
  • ubuntu permette di condividere due cartelle anche cliccando col tasto destro del mouse sulle cartelle medesime e scegliendo “Opzioni di condivisione;
  • per vedere il file di configurazione di samba basta un $gksudo gedit /etc/samba/smb.conf, mentre per riavviare Samba occorre digitare $sudo /etc/init.d/samba restart.

Azureus vuze

Oggi ho provato la versione 3.04 di Azureus Vuze e, senza tema di smentite, asserisco che è un client meraviglioso. Pur essendo ancora in fase beta si presenta già abbastanza stabile, veloce, con un trasferimento cifrato veramente efficace (cosa di non poco conto visto il numero sempre più alto di provider che più o meno velatamente attuano il controllo della banda tramite filtri sui pacchetti udp), e con una novità assai succosa, ovverosia la possibilità di scaricare o visualizzare video in HD e musica ad alto bitrate. Per le altre features si può consultare il sito ufficiale all’indirizzo http://azureus.sourceforge.net/. L’installazione su Ubuntu Gutsy non è particolarmente complicata; occorre intanto verificare la presenza di sun-java6-jre sul computer (basta fare sudo apt-get install sun-java6-jre), fare il download del programma dal sito e provvedere al “unpacking” dell’archivio nella cartella opt (sudotar xvfj Azureus… -C /opt). A questo punto bisogna assegnare i permessi della cartella /opt/azureus all’utente (sudo chown -R user:user /opt/azureus) e il gioco è fatto, per lanciare il programma basta entrare in /opt/azureus e digitare ./azureus, quindi invio.

[singlepic=339,320,240,,]

aMSN

[singlepic=285,161,127,,left]Dopo una serie di beta è stato rilasciato aMSN 0.97 con diverse nuove caratteristiche che è possibile vedere in dettaglio alla pagina features del sito ufficiale http://www.amsn-project.net. Io l’ho provato su Opensuse 10.3 grazie al lavoro di anubis che ha creato un rpm con antialiansing e l’ha reso disponibile sul suo repository. Questa versione è stata compilata con le tcl/tk 8.5 in maniera da non andare in conflitto con la versione 8.4 delle stesse librerie. Quindi un bel lavoro e complimenti ad anubis.

Linux Desktop/Client Survey 2007

Questo è il terzo anno consecutivo che la Linux Foundation organizza il Linux Desktop/Client Survey, una sorta di sondaggio per la raccolta di informazioni sull’utilizzo degli O.S., ovviamente linux in particolare, sui luoghi di lavoro piuttosto che nelle abitazioni.

L’obiettivo dichiarato è quello di individuare le aree di sviluppo sulle quali lavorare per il futuro. Il sondaggio scade il 30 Novembre, tuttavia se ne conoscono già i risultati parziali, ancorchè indicativi considerato lo scemare delle votazioni negli ultimi giorni. Pare che gli utenti che lo hanno compilato siano già 20000 contro i 10000 dell’anno passato e tra le organizzazioni la più popolare risulta essere la Ubuntu Family col 54,1 %, seguita dalla Red Hat Family (Red Hat Enterprise Linux / Fedora / CentOS) col 50,2 %, terza la Novell con SLED (SUSE Linux Enterprise Desktop) e openSUSE col 35,2 %.