L’evoluzione di Raptor su Kde 4.3

Questa è la prima volta che riesco a compilare una versione di raptor veramente usabile. Sarà un caso, ma ciò avviene nel momento in cui il rivoluzionario menu per kde 4 esce dalla sua condizione di applicazione autonoma per entrare nell’orbita delle applet di plasma, in sostanza un plasmoide. L’installazione è semplice, occorre effettuare il download dalla pagina di ruphy, lo sviluppatore che in questo momento si occupa di raptor, decomprimere l’archivio ed eseguire in successione i seguenti comandi:$mkdir build
$cd build
$cmake ../ -DCMAKE_INSTALL_PREFIX=`kde4-config --prefix`
$make
$make install
E’ chiaro che ci sono delle differenze nelle configurazioni di kde, a seconda che lo si installi nella versione stabile da repo, piuttosto che nella sua development release. Come sapete io “amo” la seconda e, giusto per non dimenticare, utilizzerò questo spazio come un block notes per appuntare i cambiamenti alla configurazione del mio file .bashrc. Eccoli qua:export CMAKE_PREFIX_PATH
export CMAKE_LIBRARY_PATH
export CMAKE_INCLUDE_PATH
export YACC='byacc -d'
export QTDIR=/opt/qt4
export KDEDIR=/opt/kde4
export DBUSDIR=/opt/kde4
export KDEDIRS=$KDEDIR
export PATH=$QTDIR/bin:$KDEDIR/bin:$DBUSDIR/bin:$PATH
export LD_LIBRARY_PATH=$DBUSDIR/lib:$QTDIR/lib:$KDEDIR/lib:$LD_LIBRARY_PATH
export QT_PLUGIN_PATH=$KDEDIR/lib/kde4/plugins/
export PKG_CONFIG_PATH=$QTDIR/lib:$DBUSDIR/lib/pkgconfig
export QTEST_COLORED=1
export XDG_DATA_DIRS=$KDEDIR/share
export XDG_CONFIG_DIRS=$KDEDIR/etc/xdg
eval `dbus-launch --auto-syntax`
Infine ecco due screenshots: [singlepic id=837 w=320 h=240 mode=watermark float=center]
[singlepic id=836 w=320 h=240 float=center]

Lancelot alpha 2

Continua lo sviluppo di Lancelot, a mio parere insieme a Raptor il più serio candidato a prendere il posto di Kickoff sulle nuove release di Kde 4. Questo il link dell’articolo sul sito dello sviluppatore Ivan Čukić e qui sotto potete ammirare tre screenshots veramente di grande effetto.

[singlepic=564,320,240,,][singlepic=565,320,240,,][singlepic=566,320,240,,]

Lancelot e Raptor

Certamente i più attenti lettori di tuxmind lo ricorderanno, mi sono occupato in precedenza di due nuovi interessanti progetti per la sostituzione di Kickoff, lo start menu di kde4. Sto parlando di Raptor e Lancelot, due modi innovativi e ambedue, a loro modo, originali di concepire e implementare un menu. Ma non è delle caratteristiche di queste due applicazioni, peraltro assai diverse (lancelot è una applet, mentre raptor è una applicazione vera e propria), che vi voglio parlare, avremo tempo successivamente e con più precisione, considerato che si è ancora agli stadi iniziali dello sviluppo, bensì del fatto che dopo raptor anche lancelot ha un sito web sul quale si possono seguirne le evoluzioni. Ivan Čukić non lo ha ancora finito, mancano la documentazione e gli screenshot, ma lo farà al più presto così, queste sono le sue parole, da diffondere i nuovi sviluppi di lancelot.

[singlepic=436,320,240,,] [singlepic=437,320,240,,]

Raptor, ancora un embrione

Si fa un gran parlare di menu per kde 4.1, di nuovi concetti su cui costruire architetture sofisticate e funzionali, che, incuriosito, ho cominciato a provarne qualcuno. Così ecco raptor, un menu che, a differenza di lancelot, non è una applet di plasma, ma una applicazione autonoma,infatti si lancia con un semplice raptorbin da shell. La concezione sembra promettente, anche se il prodotto è ancora ben lontano dall’essere usabile: questo il mockup [singlepic=381,320,240,,] e questo ciò che sono riuscito ad ottenere io con il classico kdesvn-build playground/base/raptor. [singlepic=382,320,240,,]

Meglio aspettare tempi migliori